LIGIRE SI FA' IN QUATTRO

Prima grande novità: arrivano in Italia i nuovi motori Euro4 2018. Più potenti, performanti e meno inquinati, rappresentano una vera e propria svolta tecnologica nell’industria del quadriciclo leggero.

Le nuove minicar saranno infatti in linea con le normative anti inquinamento per il settore dei quadricicli leggeri, che porteranno i nuovi motori dall’attuale categoria Euro2 alla categoria Euro4 in vigore dal prossimo gennaio. Si tratta di un’evoluzione tecnologica e funzionale, che andrà ulteriormente a migliorare la straordinaria affidabilità sia dell’attuale DCI Common Rail a controllo elettronico che del Progress, già di per se’ piccoli “gioielli” nella categoria.

Il DCI 2018 si distingue per le sue prestazioni, la silenziosità e l’assenza di fastidiose vibrazioni. Obiettivo? Assicurare il massimo comfort attingendo soluzioni e innovazioni dal mondo dell’automotive. Un primo assaggio? Bicilindrico a 4 tempi raffreddato a liquido, albero a camme in testa, iniezione elettronica Common Rail ad alta pressione, motore inclinato per abbassare il centro di gravità, monoblocco e testa in alluminio per ridurre il peso, gestione elettronica della potenza e coppia motore.

Ecologici e decisamente economici, i nuovi motori hanno consumi davvero contenuti: solo 3,6 litri di diesel per 100 chilometri. 

Il marchio Ligier ha adottato due cuori pulsanti affidabili, potenti ma silenziosi, ben lontani dalla sonorità dei quadricicli di vecchia generazione.

Prodotti entrambi in Italia, vantano una potenza di 6KW e grazie all’uso dell’alluminio il peso minimo garantiscono prestazioni veloci, agili e in assoluta sicurezza. Il Dci utilizza una tecnologia di partenza assistita denominata “Easy Parking” con manovre di avvio e sosta dolci e controllate, senza sobbalzi o scatti repentini. Infine, la gestione elettronica consente di installare un gradevolissimo climatizzatore senza depotenziare il veicolo. 

MITSUBISHI FD25K DIESEL USATO

NUOVA CHATENET CH40... COMING SOON

Pagina 1 di 8